Prunus Persica , questo è il vero nome dell’albero di pesco le cui origini affondano nella lontana Cina. Oggi, il pesco, potremmo considerarlo un grande “influencer” della storia visto che ha condizionato la cultura e l’arte di tutti i luoghi ove è stato importato. Nel suo paese d’origine, addirittura, esso rappresenta l’immortalità. Attraversando Egitto, Persia e tutti i paesi del mediterraneo, questo meraviglioso albero è approdato negli Stati Uniti, ove attualmente vi è la maggior produzione mondiale di questo frutto. Questo albero solitamente non supera gli otto metri d’altezza e la sua caratteristica è la fioritura spettacolare.

 

Esistono diverse varietà di pesca, la principale suddivisione è la seguente:

  • cultivar da consumo fresco
  • a polpa gialla o bianca
  • nettarine
  • da industra o percoche

 

 

I valori nutrizionali di questo frutto consumato fresco sono i seguenti per 100 g (30 kcal):

  • 89 grammi di acqua
  • 1 grammo di fibre
  • 10 grammi di zucchero
  • 190 mg di potassio
  • 20 mg di fosforo
  • magnesio e calcio in quantità più ridotte
  • vitamina C – B1 – B2 – B3 – B5 – B6 – A

Oggi, per deliziarvi, vi lascio una ricetta golosa e abbastanza semplice, una finta cheesecake alla pesca con un leggero profumo di zenzero. Dico finta perchè al suo interno non ha formaggi bensì yogurt e una golosa mousse alla pesca.

Print Recipe
Finta cheesecake alle pesche senza glutine
Le porzioni variano in base alla grandezza dei vostri vasetti .
Tempo di preparazione 1 hours
Tempo Passivo 7 hours
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
Per la base al biscotto
Per la crema allo yogurt
Per la mousse pesca e zenzero
Tempo di preparazione 1 hours
Tempo Passivo 7 hours
Porzioni
6 porzioni
Ingredienti
Per la base al biscotto
Per la crema allo yogurt
Per la mousse pesca e zenzero
Istruzioni
Per la base al biscotto
  1. Sciogliere il burro al microonde e lasciarlo intiepidire. Versare, nel mixer , i biscotti e ridurli in polvere. Riporre i biscotti in una ciotola aggiungere burro e miele, mescolare con una spatola sino al raggiungimento di un composto pastoso. Riempire il fondo dei vasetti con il composto e porre in frigo per almeno 30 minuti.
Per la crema allo yogurt
  1. Porre i fogli di gelatina in una ciotola con acqua fredda e lasciarli ammollire per all'incirca 10 minuti. Scaldare il latte in un pentolino (deve solo sfiorare il punto del bollore senza bollire del tutto) e aggiungere la gelatina ammorbidita e strizzata avendo premura di spegnere il fuoco e con una frusta a mano mescolare sino a sciogliere del tutto la gelatina. Lasciare che il composto si raffreddi. A parte montate la panna con l'aggiunta dello zucchero a velo sino ad ottenere un composto spumoso. In una ciotola versare lo yogurt, aggiungere il latte raffreddato e girare sino ad amalgamare il tutto. Ora, un po' per volta, aggiungete la panna incorporandola senza smontare nulla. Versare la crema nei barattoli e lasciateli in frigo per almeno 5 ore.
Per la mousse pesca e zenzero
  1. Porre i fogli di gelatina in acqua fredda per all'incirca 10 minuti. In un pentolino far cuocere le pesche con acqua e zucchero (devono macerare a fuoco lento). Strizzare la gelatina, unirla alla frutta tolta dal fuoco e girare sino al completo assorbimento. Lasciare intiepidire e frullare con un frullatore ad immersione. Aggiungere lo zenzero. In una ciotola montare la panna e versarla, un po' per volta alle pesce frullate avendo premura di non smontarla. Versare la mousse sulla crema allo yogurt e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora.
  2. Decorare con fettine di pesca tagliate molto finemente, qualche fiocco di mais e zuccherini colorati.

Se mangi una pesca e poi levi la parola pesca
Quello che rimane è una scoperta
Quello che rimane è meraviglia (F. Tricarico)

con questa ricetta partecipo al #GFCalendar di luglio sulle pesche di Gluten Free Travel & Living con la collaborazione di Daniela di Pentagrammi di farina.

7 Comments on Finta cheesecake alle pesche senza glutine

  1. Tomaso
    28 luglio 2017 at 11:02 (3 settimane ago)

    Cara Audrey, solo un saluto, io non posso mangiare niente solo liquidi una grande infezione in bocca per mancanza di vitamina B12.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    Rispondi
    • Audrey
      1 agosto 2017 at 10:42 (2 settimane ago)

      Ciao caro Tomaso,
      cavolo!!! mi spiace davvero tanto e spero ti passi il prima possibile.
      Buona giornata anche a te, un abbraccione e un super sorriso spero che tu ti rimetta in sesto subito 🙂

      Rispondi
    • Audrey
      1 agosto 2017 at 10:42 (2 settimane ago)

      grazie Cavaliere 😉
      a presto e buona giornata

      Rispondi
  2. Stefania
    29 luglio 2017 at 16:46 (3 settimane ago)

    Ogni volta che leggo i tuoi post imparo un sacco di cose. Questa finta cheesecake è una meraviglia, oltre ad essere perfetta per la nostra raccolta 🙂
    Grazie mille 🙂

    Rispondi
    • Audrey
      1 agosto 2017 at 10:43 (2 settimane ago)

      Ciao Stefania,
      grazie tante!!! sono davvero contenta di legge queste tue parole 😉
      grazie ancora
      un abbraccione

      Rispondi
  3. Lilli
    2 agosto 2017 at 13:37 (2 settimane ago)

    Certo che dopo pranzo è quello che mi ci vorrebbe, che bontà! E poi il tocco delle stelline è adorabile! Buone vacanze cara, divertiti e riposati! Un bacione!:**

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *